GDPR con ADIUTO

/GDPR con ADIUTO
GDPR con ADIUTO 2018-01-15T10:44:45+00:00

GDPR – General Data Protection Regulation

E’ il regolamento Generale sulla protezione dei Dati – (RGPD) – Regolamento UE n.679/2016

  • ENTRATA IN VIGORE: 24 MAGGIO 2016
  • PIENA APPLICABILITA’: 25 MAGGIO 2018
  • VALIDITA’: Tutto il territorio Europeo
  • SCOPO DEL REGOLAMENTO: Il GDPR si rifà al diritto fondamentale di protezione della vita privata e dei dati di carattere personale.
    Il suo obiettivo è quindi quello di proteggere meglio tutti i cittadini dell’Unione Europea armonizzando la protezione dei dati personali in tutti i 28 stati membri.
    Rinforzando il quadro legale che include l’utilizzo dei dati degli individui, questo regolamento intende aumentare la fiducia dei consumatori nei confronti delle nuove tecnologie e permettere cosi un miglior sviluppo dell’economia digitale.

Quali cambiamenti comporta? 

  1. DPO: Obbligatorietà della figura del Data Protection Officer per tutti gli enti pubblici  e per chi tratta dati personali su larga scala o monitoraggio delle persone
  2. Sicurezza dei Dati[Privacy By Design]: fin dalla progettazione delle attività di trattamento dovranno essere valutate le necessarie garanzie al fine di soddisfare i requisiti del Regolamento e tutelare i diritti degli interessati, anche adottando misure specifiche come la minimizzazione e la pseudonimizzazione, a garanzia della protezione dei dati personali.
  3. Diritto alla Portabilità dei dati: consente all’interessato di ricevere i dati precedentemente forniti ad un titolare del trattamento, oltre che di richiedere che gli stessi vengano trasmessi ad un altro titolare.
  4. Registri delle attività di trattamento: sono tenuti dal Titolare e dal Responsabile del trattamento in relazione alle operazioni di trattamento effettuate sopra la propria responsabilità, contengono informazioni che riguradano le finalità del trattamento, le categorie di dati personali, i soggetti interessati e le misure tecniche e organizzative adottate.

5. Segnalazioni delle violazioni: i responsabili dei dati devono informare entro 72 ore le autorità di protezione dei dati (Garante della Privacy) riguardo ogni violazione che metta a rischio i diritti degli individui e nel più breve tempo possibile tutti gli individui affetti in caso di violazione ad alto rischio.

6. Valutazione dei rischi: obbligo in capo al Titolare che deve effettuare una valutazione dell’impatto del trattamento sulla protezione dei dati. Ovvero una valutazione preliminare delle conseguenze a cui un processo andrebbe incontro nel caso in cui venissero violate le misure di protezione dei dati. Se il rischio risulta elevato, occorre consultare il Garante della Privacy.

7. Diritto alla cancellazione: la possibilità di ottenere la cancellazione dei proprio dati personali.

8. Sanzioni: Violare il GDPR comporta pene severe, con multe fino a 20 milioni di euro o del quattro per cento del fatturato globale, se superiore.

“Sviluppo di misure adeguate e atte a mitigare il rischio”

Adiuto può aiutare a tracciare e gestire le procedure analizzate
ed è sviluppato in conformità delle norme europee.

 

 

Leggi l’articolo di Giovanni BertoniFormatore e Consulente JM Consulting e Adiuto per il GDPR 

 

IL GDPR SI AVVICINA!

 

Se vuoi saperne di più compila il form di richiesta informazioni: 

Utilizzo dati ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali).