A D I U T O

Loading

Chiudi

Adiuto Login

 
Chiudi

Richiesta Informazioni

 

Alimentare

Overview

Il mercato Alimentare evidenzia aspetti d'importante criticità sui processi a causa delle stringenti normative a cui è sottoposto. Proprio per questo i processi nell’ambito Qualità delle aziende operanti in questo mercato sono estremamente importanti e coinvolgono più persone e dipartimenti. La criticità di doversi assoggettare obbligatoriamente a normative nazionali e internazionali (HACCP e tracciabilità alimentare), portano le aziende a essere costantemente attente ai loro processi decisionali e produttivi. Per queste strutture è fondamentale rispondere in maniera chiara, univoca e veloce al cambiamento dei processi produttivi o alle richieste degli organismi di controllo, così come mantenere aggiornati i loro documenti procedurali in caso di visite ispettive. Di vitale importanza, anche per queste aziende, è la tracciabilità dei flussi procedurali, l’univocità e la certezza del dato disponibile oltre alla piena corrispondenza alle normative nazionali e internazionali.

 

Perchè Adiuto

Ogni giorno ci confrontiamo con le aziende che hanno deciso di affrontare un processo di trasformazione digitale che li porti a governare meglio i processi critici laddove interagiscono persone della Qualità e della Produzione. È fondamentale l’univocità del dato e la sua tracciabilità prima ancora del suo contesto. Le informazioni devono fluire in azienda in tutti i dipartimenti con semplicità ed essere disponibili ovunque e in tempo reale per meglio rispondere alle esigenze produttive. Conoscere le difficoltà a cui aziende come quelle nel settore alimentare vanno incontro in simili situazioni, ci permettere di fornire una risposta adeguata facendo arrivare l’informazione laddove serve nel momento più opportuno. Anche mettere sotto il controllo della nostra piattaforma tutti i processi che permettono di far interagire organismi e dipartimenti differenti, rende efficiente e produttiva l’attività delle persone.

 

Criticità risolte

  Univocità dell'informazione presente in azienda

  Stringente corrispondenza alle normative vigenti

  Tracciabilità delle operazioni

  Veloce interezaione con gli organi di vigilanza

  Miglioramento controllo dei costi

  Abbattimento Lead Time

Life Sciences

Overview

La trasformazione digitale dei processi ha portato all’automazione e alla digitalizzazione dei principali ambiti aziendali e in special modo al reparto produttivo in ambito farmaceutico coinvolgendo nell’innovazione diverse prime linee, in particolare il Quality Assurance. La Digitalizzazione ha generato una inevitabile trasformazione del rapporto con gli stakeholder innescando un forte cambiamento in chiave di esperienza per il cliente. La Customer Experience diventa driver per il business di successo.

 

Perchè Adiuto

Affiancando da anni questo mercato e fornendo loro una piattaforma adeguata a tutte le normative nazionali e internazionali di riferimento, abbiamo acquisito una profonda conoscenza dei processi che lo caratterizzano, oltre a una forte competenza ‘verticale’ nelle diverse tipologie di produttori del farmaco. Ogni giorno ci confrontiamo con aziende come queste che hanno deciso di affrontare un processo di trasformazione digitale che li porti a meglio governare i processi critici dove interagiscono persone della Qualità e della Produzione. Il mondo farmaceutico e tutto il comparto Life Sciences deve dare risposte certe e attività mirate e controllate prima di tutto ai “clienti interni” prima ancora che ai clienti esterni. È fondamentale l’univocità del dato e la sua tracciabilità prima ancora del suo contesto. L’azienda farmaceutica “vive” di processi strutturati certi e ha la necessità vitale di confrontarsi e affiancarsi a partner e consulenti esperti che la possano accompagnare ad affrontare le sfide di organizzazione e di efficienza che il loro mercato richiede.

 

Criticità risolte

  Data Integrity

  Univocità dell’informazione presente in azienda

  Conformità alle normative vigenti

  Traccibilità delle operazioni

  Semplificazione dei processi d'interazione con gli organi di vigilanza del farmaco

Shipping

Overview

La digitalizzazione contribuisce ad avvicinare l'andamento del mercato del trasporto marittimo a quello delle materie prime, quindi con picchi meno pronunciati e cicli più brevi. Il settore ha ampi spazi di miglioramento in chiave d'innovazione digitale  lasciando spazio ai gruppi con un approccio più industriale e di lungo termine. L'evoluzione digitale si prevede possa trasformare anche il lavoro dei cantieri navali, con la tecnologia che prenderà sempre più il posto del lavoro manuale. Esiste un fattore esogeno che può rappresentare un'opportunità o una minaccia per il settore: il nuovo limite alle emissioni delle navi imposto a partire dal 2020. Tale limite avrà un effetto dirompente per tutti gli attori a vario titolo attivi sul mercato dello shipping, contribuendo anche in questo mercato a investire in chiave di sostenibilità attraverso innovazioni tecnologiche digitali.

 

Perchè Adiuto

Piattaforme per la condivisione, la gestione delle informazioni in tempo reale rappresenta un importante vantaggio per il settore. La digitalizzazione dei processi a partire da quelli documentali fino a quelli della supply chain passando dalle criticità in ambito HR e di valutazione di performance, rappresenta la risposta che tale settore necessita per navigare la nuova era digitale. Il mercato sarà sempre più trasparente, i broker più strutturati e il trasporto marittimo sarà maggiormente integrato nella più ampia supply chain delle merci.

 

Criticità risolte

  Digital Supply Chain

  Digitalizzazione documentale (ciclo attivo e passivo)

  Coinvolgimento degli stakeholder

  Traccibilità delle operazioni

  Semplificazione dei processi di compliance

Chimico

Overview

Le aziende chimiche vivono anch’esse, alla stregua delle loro “cugine” farmaceutiche, in principal luogo di processi della qualità e della produzione al fine di controllare con maggiore efficacia in ogni minimo aspetto della produzione e della sicurezza dei loro prodotti. La documentazione su cui le decisioni delle persone e dei dipartimenti vengono prese, deve essere rapidamente disponibile e “sicura” in termini di contenuti aggiornati e veritieri. Il punto critico di queste aziende è proprio la condivisione delle informazioni e la certezza della loro univocità. Sicuramente nel caso delle aziende chimiche è di fondamentale importanza un’adeguata conformità alle normative nazionali e internazionali. Per questo l’ufficio della Qualità tiene sotto stretto controllo, non senza difficoltà, la condivisione dei documenti cartacei o la tracciabilità di processi strutturati “sulla carta” ma destrutturati nella loro applicazione quotidiana per via della documentazione prodotta e della sua cattiva archiviazione in azienda.

 

Perchè Adiuto

Le informazioni devono fluire in azienda in tutti i dipartimenti con semplicità ed essere disponibili ovunque e in tempo reale per meglio rispondere alle esigenze produttive. La nostra esperienza in aziende del settore, ci porta a essere consulenti prima ancora che fornitori. Conoscere le difficoltà a cui aziende come quelle nel settore chimico vanno incontro in simili situazioni, ci permettere di fornire una risposta adeguata al fine di riunire l’intera azienda intorno al dato, all’informazione facendola arrivare laddove questa serve e nel momento più opportuno. Anche mettere sotto il controllo della nostra piattaforma tutti i processi che permettono di far interagire organismi e dipartimenti differenti, rende efficiente e produttiva l’attività delle persone.

 

Criticità risolte

  Proliferazione e ridondanza documentale cartacea

  Difficoltà nella ricerca e condivisione

  Difficoltà nel controllo dei processi produttivi e della qualità

  Condivisione di documenti produttivi aggiornati con clienti e fornitori

Distribuzione e GDO

Overview

Puntare sulla archiviazione elettronica e gestire centralmente i documenti rende possibile una riduzione dei costi importante. La semplicità di utilizzo e l’accesso rapido e costante a tutte le informazioni permette di risparmiare in chiave di ricerca e di archiviazione in ogni processo critico. Il coinvolgimento e il gradimento espresso dai dipendenti dei diversi reparti quali ufficio vendite, personale e contabilità, conferma la validità della decisione d'implementare un sistema di Gestione Elettronica Documentale. Per una società, che opera nella grande distribuzione, diventa cruciale la gestione del ciclo passivo e di quello attivo. All’amministrazione centralizzata confluiscono infatti centinaia di migliaia di fatture all’anno, emesse da migliaia di fornitori e relative agli acquisti di merci e servizi effettuati centralmente per la distribuzione tramite i depositi logistici o localmente dagli stessi punti vendita nel caso di prodotti deperibili. E le fatture, ciascuna di una o più pagine, si accompagnano nel ciclo a ordini e contratti, corrispondenza e bolle.

 

Perchè Adiuto

Tutti i documenti rilevanti vengono valorizzati, gestiti e archiviati. La configurazione del sistema permette un flusso elettronico di documenti che garantisce ai dipendenti l’accesso immediato alle informazioni. L'archiviazione e la gestione elettronica dei moduli d’ordine, fatture, contratti di vendita e documenti legali, la gestione razionale dei reclami, il risparmio di tempo e riduzione dei costi in chiave di ricerca e archiviazione, la conservazione sostitutiva a norma di legge i documenti fiscali e i vari libri contabili, rappresentano i vantaggi della soluzione Adiuto in ambito Commercio e GDO.

 

Criticità risolte

  Riduzione considerevole degli spazi dedicati ad archivio pur adempiendo all’obbligo della conservazione

  Eliminazione dei rischi di smarrimento dei documenti

  Trasparenza e qualità dei servizi legati all’accesso diretto alle informazioni

  Accesso a scontistiche particolari grazie ai tempi ridotti di elaborazione

  Costi legati ai tempi di archiviazione e deposito

Logistica e Trasporti

Overview

Il mercato della Logistica e Trasporti è fortemente condizionato dalle innovazioni tecnologiche in ambito 4.0. Da Amazon ai suoi concorrenti si assiste alla corsa verso la tecnologia più sostenibile, abilitante e pervasiva capace di rendere ogni processo LEAN. Il settore è stato particolarmente innovato grazie alle grandi aziende che hanno aperto le strade del digitale nei processi critici. Soluzioni di Gestione dei Documenti e dei Processi in chiave digitale rappresentano la naturale evoluzione nella gestione della Logistica e dei Trasporti in tutti i reparti organizzativi a partire dalla gestione dei magazzini, delle movimentazioni di merci fino all'HR. Sono richieste piattaforme capaci di gestire documenti, contenuti e dati a servizio di una governance a valore per prendere decisioni strategiche.

 

Perchè Adiuto

La piattaforma permette di digitalizzare ogni processo critico abbattere i costi di archiviazione e di ricerca. Abbattere drasticamente i costi generati dal lavoro "inutile" sui processi, eliminare i tempi di attesa in ambito di caricamento di ordini bolle e fatture permette all'interno comparto di diventare più snello ed efficiente nella gestione di ogni processo di business.

 

Criticità risolte

  Archiviazione dei documenti cartacei

  Accesso dei clienti ai documenti attraverso internet

  Ottimizzazione dei processi

Manufatturiero

Overview

Settore che più di altri richiede innovazione tecnologica per ottimizzare i processi critici. L'intero ciclo di vita del prodotto (PLM) viene digitalizzato al fine di avere in modalità predittiva le neccessità della catena produttiva abbattendo e efficientando risorse. L'approccio Lean, la centralizzazione dei dati e delle informazioni volte al miglioramento continuo della produzione rappresentano quanto il settore richiede all'innovazione tecnologica. Si tratta di un processo di trasformazione complesso, non tanto per l’adozione di tecnologie e di strumenti digitali, quanto per il change management: quando si è abituati a gestire l’organizzazione in un certo modo, qualsiasi cambiamento può spaventare e digitalizzare significa cambiare i processi e quindi l’organizzazione di un’azienda. La gestione dell’informazione e dei documenti ha un costo che, secondo le nostre esperienze, arriva fino al 15% dei costi complessivi: massimizzare efficienza e valorizzare rappresenta per noi un’importanza strategica.

 

Perchè Adiuto

In un mondo in cui l’informazione è sempre più digitalizzata, diventa inevitabile dotarsi di strumenti di Document & Workflow Management. Ciò che facciamo è aiutare il cliente a disegnare il cambiamento passando dall’As-Is al To-Be: ottimizzare e automatizzare il processo per un cambiamento resiliente. Abbiamo acquisito una profonda conoscenza dei processi di business dei nostri clienti, oltre a una competenza verticale nelle diverse industry, questo ci permette di essere a supporto della digitalizzazione e del Re-Thinking dei processi.

Ogni giorno ci confrontiamo con aziende che hanno deciso di affrontare un processo di trasformazione digitale. Il manifatturiero, come gli altri settori, ha la necessità di gestire l’informazione digitale; le sue peculiarità sono legate a tempi, costi e possibilità di migliorare il rapporto con i clienti finali. Le informazioni, infatti, hanno una scadenza e devono essere usate quando offrono l’opportunità di dare un servizio al cliente.

 

Criticità risolte

  Abbattimento degli sprechi e digitalizzazione PLM

  Customizzazione dei processi

  Adeguamento a conformità normative e controllo della qualità

  Riduzione dei rischi

Facility Management

Overview

Il Facility Management, integra i principi della gestione economica e finanziaria d'azienda, dell'architettura e delle scienze comportamentali e ingegneristiche, un approccio integrato che presuppone lo sviluppo e l'implementazione digitale di standard e processi che supportano le attività primarie, rendendo l'organizzazione in grado di adattarsi ai cambiamenti e di migliorare l'efficacia. L'industria del Facility Management 4.0 non prescinde dall'integrazione in tutti i processi di sistemi digitali capaci di rendere snelli ed efficaci i processi a supporto del core business. 

 

Perchè Adiuto

Nell’ambito del piano d'incremento dell’efficienza dei processi, i punti centrali sono lo sviluppo e l’integrazione dei sistemi legacy utilizzati e la realizzazione di un sistema integrato e univoco in grado di supportare tutto il ciclo: dalla progettazione, alla gestione operativa, dalla manutenzione al supporto alle decisioni.

 

Criticità risolte

  Complessità organizzativa e gestionale

  Tempi di esecuzione delle attività e di risposta all’utenza

  Dematerializzazione dei processi sia interni che relativi all’utenza

Sanitario

Overview

Negli ultimi anni il comparto sanitario ha dovuto cogliere la sfida di dover rendere più efficienti i propri processi sia per organizzare al meglio tempi e costi del personale, sia per dare una risposta sempre più in linea con gli standard della qualità e  verso le esigenze del paziente. Il contrarsi delle disponibilità economiche e finanziarie della Sanità pubblica e l’introduzione di un sistema di copertura sanitaria privata rappresentata dalle compagnie assicurative, ha messo il mondo delle Cliniche e Ospedali di fronte a nuove sfide soprattutto in ambito organizzativo e amministrativo. In un contesto come questo, diventa indispensabile l’adozione consapevole di soluzioni che consentano di dematerializzare il più possibile sia i documenti (che già caratterizzano pesantemente questo comparto operativo) sia digitalizzare i processi che coinvolgono strutture e persone sia interne che esterne.

 

Perchè Adiuto

Nel mondo sanitario diventa vitale introdurre sistemi che consentano a tutti gli attori in gioco di accedere in tempo reale a tutte le informazioni che permettano alla struttura di prendere le decisioni adeguate o conformarsi alla migliore risposta da dare al paziente o stakeholder. 

 

Criticità risolte

  Processi amministrativi sempre più articolati e complessi

  Tempi di evasione pratiche allungati

  Adeguamento costante alle normative sempre in evoluzione

Studi Professionali

Overview

Da un lato il quadro normativo è in continua evoluzione e richiede una costante attività di studio e formazione, che drena tempo e risorse; dall’altro, i loro clienti tendono a percepire i servizi erogati come “sempre uguali a se stessi” e non riconoscendone il valore per gestire “discontinuità e turbolenze” legate al cambiamento continuo di norme e regolamenti. In un contesto come questo, l’adozione consapevole delle soluzioni per la dematerializzazione e la digitalizzazione dei processi rappresentano l'innovazione necessaria per efficientare il lavoro degli studi professionali, automatizzando una serie di attività (spesso a basso valore aggiunto) per liberare le risorse necessarie ad affrontare la crescente operatività.

 

Perchè Adiuto

Progetti di dematerializzazione e digitalizzazione che comprendono soluzioni di Firma Elettronica Avanzata (FEA), Conservazione Sostitutiva e l’accessibilità web per lo scambio d'informazioni tra studi e clienti rappresentano tra i principali interventi di rilevante impatto in termini di efficienza che Adiuto abilita sui processi operativi negli studi professionali.

 

Criticità risolte

  Gestione degli archivi

  Costi operativi non recuperabili

  Operatività lavorativa a basso valore

  Complessità processi

Tessili e Moda

Overview

Il miglioramento dell’efficienza nello svolgimento delle proprie attività è un obiettivo che molte aziende del settore perseguono al fine di aumentare la propria competitività. Un settore produttivo come questo gestisce una molteplicità di documenti, processi e informazioni che attraversano i diversi ambiti della catena del valore (Amministrazione, Qualità, Ufficio Acquisti, Ufficio Tecnico, Vendite). Le aziende del comparto che mirano a un miglioramento continuo dell’organizzazione devono necessariamente adottare strumenti per la gestione elettronica dei processi percependone vantaggi in termini di riduzione degli errori, di ampliamento della trasparenza e visibilità delle informazioni.

 

Perchè Adiuto

In questo settore il nostro intervento, progressivamente grazie alla competenza e all'esperienza accumulata, è divenuto efficace nell’intento di risolvere le criticità di ogni reparto industriale in modalità pervasiva. Questo approccio ci ha permesso di raccordare l’intera organizzazione in una gestione unica e condivisa nella nostra piattaforma. In particolare abbiamo gestito processi caratteristici di ogni reparto: Ufficio Acquisti: approvazione ordini d’acquisto, richieste d’offerta, ordini intercompany ecc - Ufficio Qualità: non conformità, manuale qualità ecc - Ufficio Tecnico: processo di richiesta modifiche, versioni documenti ecc - Vendite: flusso spedizione conferme d’ordine, solleciti pagamento ecc.

 

Criticità risolte

  Processo PaperLess

  Comunicazione tra i reparti

  Tracciabilità delle operazioni

  Tempo di attesa approvazione processi

Le Performance

Il Mercato Digitale italiano conferma la crescita: 2,3% nel 2017, 2,6% nel 2018, 3,1% nel 2020. È cresciuta la sensibilità all’innovazione digitale. Si registrano dati positivi per Industria 4.0 e le componenti più innovative. Nel 2017, il mercato digitale italiano è cresciuto del 2,3% (68.722 milioni di euro) e si prevede un’ulteriore crescita nei prossimi anni: 2,6% per il 2018, 2,8% per il 2019, 3,1% per il 2020. Il trend discendente degli anni più bui della crisi appare oramai alle spalle sull’onda delle componenti più legate all’innovazione.

I numeri confermano la ripresa degli investimenti digitali in Italia. Ciò è positivo, non solo per il nostro settore, ma per tutto il sistema Paese. Investire nel digitale è la risposta più efficace per consolidare la ripresa.

Fonte Assinform 2018    

Industry Trends

Principali andamenti di mercato per l'Innovazione Digitale

Dispositivi e sistemi + 0,2%

Il macro comparto dei dispositivi e sistemi ha visto ancora emergere la componente personal & mobile device, cresciuta del 2,2% a 6.382 milioni di euro, spinta dai dispositivi indossabili (wearable, +17,9% a 488,3 milioni) e dagli smartphone (+3,1% a 3710 milioni), che hanno più che compensato il calo dei PC laptop (-1,3%) a 883 milioni), dei tablet (-0,2% a 782 milioni) e degli altri dispositivi mobili.

Software e soluzioni ICT + 5,9%

Software e soluzioni ICT, già in ripresa da tre anni, hanno ulteriormente accelerato, raggiungendo 6.626 milioni di euro (+5,9%). È cresciuto molto il software applicativo (4.892 milioni, +8,8%), spinto dal rinnovo e dalle componenti più innovative (piattaforme per la gestione web, IoT, e così via), con una progressione che non si vedeva da un decennio e che ha messo in ombra il calo del software di sistema (-5% a 518,1 milioni).

Servizi ICT + 4%

Il comparto è trainato dai servizi di data center e cloud computing. Buone anche le performance della consulenza (+ 1,5% a 797 milioni) e delle attività di sviluppo e systems integration (+1,3% a 2890 milioni), strettamente correlate all’ammodernamento di applicazioni e infrastrutture e al ricorso a nuovi modelli di fruizione dell’ICT, a partire dal cloud e da tutto quanto reso possibile dai digital enabler, e cioè dalle piattaforme e dalle tecnologie digitali di nuova generazione che permettono d'innovare i processi e servizi, sviluppare nuovi modelli di business, moltiplicare le potenzialità dell’ICT.

Digital enabler in crescita a doppia cifra

I digital enabler, per la loro articolazione, si distribuiscono in vario modo nei comparti appena visti, e quindi sono già inclusi in essi, ma meritano evidenza specifica per la loro consistenza e dinamica: IoT a 2.483 milioni di euro (+17,4%), sicurezza digitale a 896,5 (+10,8%), cloud a 1861,8 (+23,3%), big data a 773 (+20,1%), piattaforme gestione web a 372 (+14,2%), mobile business a 3.523,4 (+11,9%), wearable a 488,3 (+17,9%); ancora di peso limitato, ma in rapida crescita invece l’intelligenza artificiale / cognitive computing a 79,8 (+58,7%), e le blockchain 16 (+88,2%).

Industria 4.0 + 19,3%

Altre letture dei dati trasversali a tutti i comparti mostrano l’impatto di due realtà di assoluto rilievo: Industria 4.0 e ambiente digitale diffuso, inteso sia come cittadinanza digitale (digital citizenship), sia come nuovo ambiente di lavoro digitale (digital workplace).

Previsioni positive sino al 2020

Le previsioni per i prossimi tre anni sono di crescita, con anche una lieve accelerazione. Il mercato digitale italiano nel suo insieme crescerà nel 2018 del 2,6% a 70.524 milioni, nel 2019 del 2,8% a 72.524 milioni e nel 2020 del 3,1% a 74.792 milioni, con andamenti delle diverse componenti che confermeranno le tendenze attuali, con benefici però anche per i dispositivi e sistemi.