A D I U T O

Loading

Chiudi

Adiuto Login

 
Chiudi

Richiedi Informazioni

 
Industria 4.0: le novità della Legge di Bilancio 2020

Industria 4.0: le novità della Legge di Bilancio 2020

La legge di Bilancio 2020 approvata a fine dicembre 2019 dal Governo introduce diverse novità in materia d'Industria 4.0. Innanzi tutto, il piano viene sostituito dal Piano Nazionale Impresa 4.0 per investimenti in ricerca e sviluppo, transizione ecologica, formazione 4.0 e innovazione sempre più rivolto alle PMI che rappresentano numericamente la maggior parte delle imprese italiane e che hanno maggiormente bisogno di aiuto e indirizzamento per affrontare la trasformazione digitale e l’innovazione per essere competitive sul mercato nazionale e internazionale.
La principale novità introdotta riguarda la sostituzione del super e iper ammortamento con il credito di imposta modulato in tre scaglioni:

  • 6 % fino a 2 milioni per l’acquisto di macchinari nuovi (quelli cui si applicava il super ammortamento)
  • 40% fino a 2,5 milioni di euro e 20% da 2,5 a 10 milioni di euro per i macchinari Industria 4.0 (allegato A legge 232/2016) cui si applicava l’iper ammortamento
  • 15% fino a 700.000 euro per i software 4.0 (allegato B legge 232/2016)

Il credito d'imposta viene ripartito in 5 quote annuali, o in 3 per i software, può essere usato solo in compensazione e non contribuisce alla base imponibile IRAP e alla composizione del reddito.
Il credito d'imposta per ricerca e sviluppo e innovazione tecnologica e green è così modulato:

  • 12% fino a 3 milioni di euro ricerca e sviluppo
  • 6% fino a 1,5 milioni di euro per l’innovazione tecnologica
  • 10% fino a 1,5 milioni di euro per l’innovazione green

Tabella riassuntiva degli incentivi:

Tipologia di acquisto Incentivi precedenti Incentivi 2020
Beni strumentali nuovi Super ammortamento al 130% Credito d'imposta al 6% fino a 2 milioni di euro
Beni strumentali 4.0 Iper ammortamento:
170% fino a 2,5 milioni di euro
100% tra 2,5 e 10 milioni di euro
50% tra 10 e 20 milioni di euro

Credito d'imposta:
40% fino a 2,5 milioni di euro
20% tra 2,5 e 10 milioni di euro

Beni immateriali (es. Software) Iper ammortamento al 140% Credito di imposta al 15% fino a 700.000 euro

Il credito d'imposta si applica agli acquisti di beni strumentali nuovi effettuati dal 1° al 31 dicembre 2020 o entro il 30 giugno 2021 se l’ordine è già stato accettato dal venditore entro il 31 dicembre 2020 ed è già stato effettuato il pagamento di un acconto pari ad almeno il 20%.

Per gli acquisti a cavallo tra il 2019 e il 2020 è necessario tenere conto della data di acquisto, della data di ordine e dell’eventuale pagamento dell’acconto: se il bene è acquistato nel 2020 ma l’ordine è stato accettato dal venditore entro il 2019 ed è già stato effettuato il pagamento di un acconto pari ad almeno il 20% entro il 31 dicembre 2019 l’acquisto può essere perfezionato entro il 30 giugno 2020 e si applica l’iper ammortamento o il super ammortamento se il bene non è tra quelli d'Industria 4.0.

indietro

Richiedi Informazioni

Ultime novitá

Industria 4.0: le novità della Legge di Bilancio 2020
Adiuto Webinar Simposio AFI 2021

Adiuto nel 2021 partecipa attivamente al Simposio AFI 2021 come relatore WorkShop del...

Scopri di piú
Industria 4.0: le novità della Legge di Bilancio 2020
Adiuto accompagna la tua estate di valore!

Adiuto nel 2021 partecipa attivamente al Simposio AFI 2021 come relatore WorkShop del...

Scopri di piú
Industria 4.0: le novità della Legge di Bilancio 2020
Adiuto socio AFI 2021, sinergia per l'Innovazione!

Siamo lieti di comunicare che anche per il 2021 Adiuto è iscritta all'AFI, che più ...

Scopri di piú