EMA – Agenzia del farmaco ad Amsterdam

/, NEWS/EMA – Agenzia del farmaco ad Amsterdam

EMA – Agenzia del farmaco ad Amsterdam

Scopri ADIpharma – la soluzione di Adiuto per gestire i processi in ambito regolato 


La nuova sede dell’Agenzia Europea del Farmaco sarà ad Amsterdam, Milano ha perso al sorteggio.

Dopo mesi di attesa e di intense campagne promozionali, ieri 20 novembre 2017 è arrivato il momento della verità: i ministri per gli affari europei dei 27 Paesi Ue (tutti tranne la Gran Bretagna) dovevano decidere in quale città, tra le 19 che si sono candidate, dovrà traslocare l’Ema, l’agenzia europea del farmaco, costretta a lasciare Londra a causa della Brexit. Alla vigilia delle votazioni – che sono partite alle 16.30 a scrutinio segreto – la principale insidia per la candidatura di Milano era rappresentata da Bratislava, che però sorprendentemente non è passata al secondo turno.

La beffa definitiva è arrivata poco prima delle 18.15, dopo che anche la terza votazione non è riuscita a incoronare un vincitore nella sfida per la prestigiosa agenzia. La città italiana e Amsterdam, infatti, avevano ottenuto lo stesso numero di voti, 13, e quindi, come previsto dai regolamenti, ci si è affidati al caso, e caso ha reso vincitrice la capitale dei Paesi Bassi. Non ci sarebbe stato bisogno delle due buste utilizzate per il sorteggio se i votanti fossero stati 27 ma c’è stata un’astensione, forse da parte della Slovacchia, che con Bratislava era considerata uno dei candidati più forti prima dell’inizio delle votazioni.

Un’occasione mancata per Milano, che era arrivata in testa alla votazione finale. Aveva infatti superato il secondo turno con 12 voti, davanti ai 9 di Amsterdam e ai 5 di Copenhagen, che è stata eliminata. Alla prima tornata di votazioni Milano era sempre prima con 25 voti contro i 20 delle due città nord europee.

Dichiarazioni di delusione da parte del Premier Paolo Gentiloni e del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin.
Nessuno rammarico per il sindaco Sala che ritiene sia stato fatto tutto il possibile. e per il direttore generale di Aifa, Agenzia italiana del farmaco ha così commentato su Twitter: Per sede @EMA_News ha deciso il caso invece della ragione. Orgogliosi di #EMA2MILAN, continuiamo a lavorare nell’interesse dei pazienti.


Scopri ADIpharma – la soluzione di Adiuto per gestire i processi in ambito regolato 

 

By | 2017-11-21T17:02:11+00:00 novembre 21st, 2017|ADIpharma, NEWS|0 Comments

About the Author: